Gruppo Mortaisti Battaglione Susa

 

 

 

LA STORIA

 

 

 

 

 

 

Il gruppo mortaisti è nato ad opera del mortaista Giuseppe Marengo. L’anno in cui si tenne il 1° raduno partecipò anche il Generale Michele Forneris, già tenente di Marengo ed altri commilitoni di allora. A questo primo gruppo si sono aggiunti negli anni molti altri mortaisti; ed è doveroso segnalare a questo punto l’opera svolta dall’alpino Merlo Bruno del gruppo di Rivoli Torinese nella ricerca di altri mortaisti.

Il gruppo mortaisti si propone di effettuare un raduno annuale in primavera, la data del quale sarà resa nota almeno con due mesi d’anticipo. Questo raduno viene fatto in un paese sempre diverso da un anno all’altro, in collaborazione con il locale gruppo ANA e le autorità comunali, nell’ambito del Pinerolese perché la 133^ Compagnia Mortai ( LA NOBILE ) ha sede in Pinerolo.

Questo raduno rappresenta un momento di ritrovo fra commilitoni che magari da anni non si vedono, ma vuole rappresentare anche l’incontro con mortaisti più giovani, ai quali bisogna dare spazio e prepararli a portare avanti queste iniziative. Per questo desideriamo aprirci anche ai mortaisti in armi perché il futuro del nostro gruppo sarà nelle loro mani.

Il gruppo è presente in molte manifestazioni, come il cambio di comando dei vari reparti in armi alpini e nelle varie feste e ricorrenze; nel 2007 è stato invitato ad assistere alle manovre degli Alpini al Passo Falzarego, dove in un ambiente incantevole gli alpini si sono prodigati in ardite scalate e hanno simulato il recupero di un ferito a mezzo elicottero in una situazione pericolosa e molto azzardata. Alla manifestazione hanno assistito anche militari e politici di Slovenia e Ungheria.